#17 Zacharia, lo storpio

Home / Portfolio / #17 Zacharia, lo storpio
<– TORNA ALLA LISTA PERSONAGGI

 

Giocato da: G.P.M.

 

TEASER PUBBLICO

Ad Eden Gate c’è un uomo conosciuto semplicemente come “lo Storpio”. Il disprezzo e il compatimento generale sono il suo pane quotidiano, fin da quando, da bambino, è caduto dal tetto di una casa, rompendosi una gamba. Costui è Zacharia, un essere miserabile il cui corpo è deformato da demoni invisibili e maligni. Si dice che anche il suo cuore sia stato piegato da questi demoni, rendendolo un omuncolo disgustoso all’animo puro del fedele. “Poverella sua moglie!”, dispensano le lingue maliziose di Eden Gate. Non deve sorprendere che siano in molti a fare segni di scongiuro quando lo incrociano per i vicoli del Ramo. Eppure, se vi fermaste ad osservare attentamente Zacharia, notereste qualcosa nei suoi occhi. In essi vi è una luce che va oltre la fede nel Padre della Vita, la fiamma ardente di chi sente – o meglio, di chi sa – che esiste un ordine e un destino. Perché Zacharia crede, prima di tutto, nell’Amore ed è fermamente convinto che il Vero Amore sia destinato a trovare la sua strada. Non importa quanto impervia sia la via.

LEGAMI PUBBLICI

Figlio maggiore della casa di Isaac, si dice che nemmeno in famiglia sia amato. Specialmente sua madre Rachel [12] sembra essere inorridita dalla deformazione fisica e morale dell’uomo. Suo padre Josha [13] tende invece ad ignorarlo. Forse è per questo che, fin da bambino, era stata Anah [5] a prendersi cura delle sue speciali esigenze, formando un legame molto solido con Zacharia [17]. Anche il rapporto con lo zio Amos [14] è speciale, l’unico di qualche valore all’interno della famiglia. Del resto, non c’è niente in comune con i fratelli David [30] e Bedelia [15] che anzi sembrano avere il disprezzo di Zacharia [17] per ricevere un amore che potrebbero non meritare, visti gli ultimi sviluppi delle loro vite. Persino sua moglie Ruth [18] non nasconde ultimamente di non riuscire più a soffrire Zacharia, specialmente da quando il figlioletto è stato strappato dal suo ventre da qualche demone del morbo.